fbpx
Celtic Publishing Celtic Publishing
Celtic Publishing

Marchio specializzato nelle lingue straniere


Vai su Celtic Publishing
Il Mulino a Vento Il Mulino a Vento
Il Mulino a Vento

Collana di narrativa scolastica di grande prestigio


Vai su Il Mulino a Vento
Raffaello Ragazzi Raffaello Ragazzi
Raffaello Ragazzi

Libri attivi, cartonati d’autore e romanzi


Vai su Raffaello Ragazzi
Raffaello Digitale Raffaello Digitale
Raffaello Digitale

Prodotti interattivi e multimediale per la scuola


Vai su Raffaello Digitale
Raffaello Bookshop Raffaello Bookshop
Raffaello Bookshop

Il negozio online per acquistare tutti i nostri libri


Vai su Raffaello Bookshop
Raffaello Formazione Raffaello Formazione
Raffaello Formazione

Laboratorio di idee per rendere protagonisti i docenti


Vai su Raffaello Formazione
Be Happy Be Happy
Be Happy

Be Happy - Felici di crescere


Vai su Be Happy
Tutto quello che devi considerare per scegliere il libro giusto per le attività di storytelling in L2

Tutto quello che devi considerare per scegliere il libro giusto per le attività di storytelling in L2

Scegliere la storia giusta per fare storytelling in inglese ha molta importanza; non si tratta solo di scegliere l’argomento adatto, ma soprattutto di proporre un lin­guaggio abbastanza semplice per poter “catturare” al momento giusto tutti i bambini.

Sarà necessario, innanzitutto, scegliere un testo il cui tema risulti adatto all’età e incontri l’interesse e il gusto dei bambini.

A cosa porre attenzione?

Il testo che scegliamo deve:

  • contenere un’alta per­centuale di lessico e strutture note possibilmente afferenti a un’area semantica ben precisa;
  • avere una trama lineare e di facile comprensione;
  • avere uno stile ripetitivo, soprattutto per le prime classi di scuola primaria;
  • essere accompagnato da illustrazioni accattivanti, a eventuale supporto della comprensio­ne di passaggi della storia che potrebbero non essere facilmente compresi;
  • non risultare eccessivamente lungo;
  • non presentare molti nomi astratti.

 

Facciamo un esempio.
Poniamo che l’insegnante stia mostrando il libro con la storia dei tre porcellini e che ogni volta che appare l’immagine di uno dei porcellini metta l’accento sulla parola "pig". Immaginiamo una classe di bambini dove si sia già lavorato un po’ con il lessico relativo agli animali e che quindi conoscano la parola in questione.

Sarà ovviamente per loro più facile capire la storia per due motivi: in­tanto i bambini, molto probabilmente, conoscono già la storia in L1, inol­tre la parola più ricorrente nel racconto è una parola a loro già nota.
Ogni volta che i bambini ascoltano le parole già conosciute, si atti­va una specie di “sveglia” nella loro mente, che li riattiva nel caso in cui la parte non compresa sia stata un po’ noiosa.

Per scegliere quindi la storia adatta occorre considerare alme­no due elementi principali: il linguaggio utilizzato e l’argomento coinvolgente.

Quali altri fattori devi considerare prima di scegliere un libro?

Nella scelta del testo, altra cosa fondamentale da fare è assicurarsi che gli alunni posseg­gano i prerequisiti necessari alla comprensione e al godimento dell’attività.
Se ben strutturata, tale attività risulterà di stimolo allo speaking.
Infatti, con l’ausilio delle illustrazioni e dopo ripetuti ascolti, gli alunni si uniranno a voi coralmente nel racconto, per poi provare a raccontare la storia autonomamente.

Di seguito un’utile tabella che vi potrà aiutare a scegliere il libro adatto allo storytelling nella vostra classe.

storytelling tabella

(Leggi anche Come incrementare la capacità di ascolto e di concentrazione nei bambini: lo storytelling in lingua inglese)

Clicca e scopri Story Lane

Story Lane

Raffaello Libri S.p.A. | Sede Legale: Via dell'Industria, 21 - 60037 Monte San Vito (AN) | C.F. e P.IVA 01479570424 | R.I. Ancona | REA AN-145310 | Capitale Sociale: €1.000.000,00 i.v.

Privacy Policy Cookie Policy