fbpx
Celtic Publishing Celtic Publishing
Celtic Publishing

Marchio specializzato nelle lingue straniere


Vai su Celtic Publishing
Il Mulino a Vento Il Mulino a Vento
Il Mulino a Vento

Collana di narrativa scolastica di grande prestigio


Vai su Il Mulino a Vento
Raffaello Ragazzi Raffaello Ragazzi
Raffaello Ragazzi

Libri attivi, cartonati d’autore e romanzi


Vai su Raffaello Ragazzi
Raffaello Digitale Raffaello Digitale
Raffaello Digitale

Prodotti interattivi e multimediale per la scuola


Vai su Raffaello Digitale
Raffaello Bookshop Raffaello Bookshop
Raffaello Bookshop

Il negozio online per acquistare tutti i nostri libri


Vai su Raffaello Bookshop
Raffaello Formazione Raffaello Formazione
Raffaello Formazione

Laboratorio di idee per rendere protagonisti i docenti


Vai su Raffaello Formazione
Leggi e vai: compiti di lettura e non solo

Leggi e vai: compiti di lettura e non solo

Alle porte delle vacanze, ogni anno la stessa domanda: compiti sì o compiti no?

La scuola sta finendo e l’estate è alle porte (si spera…).
Arriva il momento in cui noi insegnanti dobbiamo prendere una decisione sui compiti delle vacanze.
Assegnarli oppure no? Se sì, quali, quanti, come?
Personalmente credo che i compiti delle vacanze vadano assegnati. Un piccolo esercizio ogni tanto mantiene la mente allenata e fa sì che i bambini si abituino a adempiere a questo piccolo dovere, allontanando la tentazione, sempre in agguato, dei videogiochi.
Nello stesso tempo sono fermamente convinta della necessità che durante l’estate i nostri alunni giochino, si divertano e si riposino. L’anno scolastico è lungo ed impegnativo, il diritto al gioco e al riposo va salvaguardato.
Dunque, contemperare le due esigenze significa per noi insegnanti agire “cum grano salis”.
In circolazione ci sono molte proposte di libri per le vacanze accattivanti e “leggeri”. Io prediligo quelli multidisciplinari. L’idea dei diversi volumi penso possa sovraccaricare il bambino, raddoppiando, per forza di cose, le richieste.

Molto importanti, secondo me, sono i “compiti di lettura”.
Nelle mie classi consegno ai bambini un elenco di titoli, chiedendo loro di scegliere almeno due libri da leggere dei quali discuteremo al rientro a scuola.

Per le insegnanti che utilizzano il LEGGI E VAI, creare un elenco è abbastanza semplice. Basta fare riferimento ai testi suggeriti nelle varie sezioni del circolo dei lettori. I libri potranno essere reperiti nelle biblioteche civiche della città, pertanto nessun genitore (a meno che non lo voglia) sarà obbligato a comprarli.
Qui sotto l’esempio legato alla sezione del racconto di paura.

Leggi e vai - pag. 21

Se vogliamo che i bambini effettuino delle riflessioni sui libri che hanno letto, possiamo assegnare loro qualche scheda appositamente predisposta, iniziando con un’attività di analisi:

Amo leggere - pag. 124

per poi scendere sul livello della comprensione intervistando niente meno che il libro!

 Amo leggere - pag, 125

 

Infine, possiamo concludere la riflessione sul libro con l’aspetto emozionale, attraverso le sensazioni che ci ha donato e che vorremmo “regalare” a qualcuno.

Amo leggere - pag. 126

Le schede che ho utilizzato come esempio sono tratte dalla guida Amo leggere:

Amo leggere - Guida

A questo punto non mi resta che augurare felicissime vacanze a tutte voi.

Riposatevi! Ci vediamo a settembre con una nuova sorpresa!!!!!!!!!!!

Flavia

Raffaello Libri S.p.A. | Sede Legale: Via dell'Industria, 21 - 60037 Monte San Vito (AN) | C.F. e P.IVA 01479570424 | R.I. Ancona | REA AN-145310 | Capitale Sociale: €1.000.000,00 i.v.

Privacy Policy Cookie Policy